„Nemmeno da adolescente avevo una pancia così!“

Addominoplastica dopo il parto, Livia, 38 anni


Come tante altre madri senti che la gravidanza ha lasciato su di te un segno? Ti piacerebbe riavere il corpo che avevi prima della gravidanza?
Livia è madre di tre bellissimi bambini ed una sportiva appassionata. Dopo il parto, i suoi muscoli addominali si sono separati e lei ha iniziato a vergognarsi della suo aspetto fisico. Per questi motivi, recentemente, ha deciso di sottoporsi ad un intervento di addominoplastica. Leggi l’intervista di questa donna che ora è felice perché sta godendo appieno della sua nuova forma.


Livia, qual’è stato il motivo principale che ti ha spinta a sottoporti all’intervento di addominoplastica?

Ci sono stati diversi fattori che hanno contribuito alla mia decisione. Ho partorito due volte tramite taglio cesareo ed una delle due nascite era gemellare. Uno dei motivi principali era quindi legato alla salute. Avevo una diastasi dei retti addominali che non poteva essere risolta nemmeno con l’aiuto di un fisioterapista e di esercizi mirati. Il secondo motivo era quello estetico. Dopo aver dato alla luce i miei gemelli, ho perso quasi 20 kg e mi è rimasto un inestetico eccesso di pelle sulla pancia. La prima volta che mi sono messa un costume da bagno dopo il parto ero imbarazzata e non mi sentivo bene nel mio corpo. Ho iniziato ad allenarmi molto, ma avendo la diastasi non mi sentivo sicura durante l'allenamento. Ecco perché, due anni dopo il parto, ho deciso di consultare un medico.

L’intervento ha soddisfatto le tue aspettative?

Sono molto soddisfatta dell’intervento. Ma non mentirò, inizialmente ho avuto molti dubbi e ripensamenti perché ero preoccupata per il post operatorio. Durante il recupero non potevo alzarmi molto dal letto e mi mancava la mia vita attiva. Ma ora sono entusiasta e adoro la mia nuova pancia. Un piacevole vantaggio è stato che tutte le mie vecchie smagliature sono state rimosse insieme alla pelle in eccesso, cosa che non mi aspettavo. Non potrei essere più felice del lavoro del dott. Skala della clinica OB Care di Praga.
La cicatrice intorno al mio ombelico è guarita molto rapidamente e quella nella parte inferiore del mio ventre sta schiarendo ed è meravigliosamente simmetrica. Il bello è che posso facilmente nasconderla sotto il costume da bagno e agli slip a vita bassa.

Quanto è stata importante per te la scelta degli indumenti post operatori? E’ stato il tuo chirurgo a raccomandarteli?

La scelta è stata decisamente molto importante. Sono venuta a conoscenza dell’argomento leggendo discussioni e articoli su Internet e da lì ho capito l'importanza di indossare indumenti compressivi. Nel caso della diastasi la fase post operatoria è molto delicata e non volevo compromettere il risultato scegliendo i capi sbagliati.
Appena giunta in clinica, ho ricevuto la mia fascia addominale da LIPOELASTIC. Non appena ho appreso la mia taglia, ho acquistato un secondo pezzo in modo da non rimanere senza ed essere sicura di una compressione continua durante il lavaggio della prima guaina.

Che tipo di indumento hai indossato dopo l'intervento? Come lo valuti?

Come accennavo prima, immediatamente dopo l'intervento, avevo una fascia addominale a tre strappi che ho indossavo per le prime tre settimane. Ad essere onesta la fascia addominale non era molto comoda per dormire e, dato che non volevo sottovalutare le cure post operatorie, ho sostituito la fascia addominale comprando una guaina a compressione VH Special Comfort e una guaina VH Unique di LIPOELASTIC, nei colori nero e beige. Entrambe le guaine si sono rivelate molto comode in qualsiasi momento della giornata ed ho apprezzato molto il fatto che si asciugassero rapidamente, che non mi facessero sudare e che sentissi sempre la mia pancia protetta. Ho indossato le guaine ogni giorno per 3 mesi e poi per altri 6 mesi durante l'allenamento. Sinceramente non riesco ad immaginare di non avere indumenti compressivi da indossare dopo aver tolto la mia fascia addominale.

Quanto sono durate le cure post operatorie ed il periodo di recupero?

Nella fase post operatoria ho fatto la mia prima camminata di 5 km già 30 giorni dopo l'intervento. Nelle settimane successive, ho aumentato le distanze a poco a poco fino a quando sono stata in grado di tornare comodamente a fare jogging. Durante gli allenamenti ho sempre indossato i miei indumenti compressivi Lipoelastic per proteggere al meglio la mia pancia dopo l’operazione. Non ho esercitato direttamente i muscoli addominali per diversi mesi. Tuttavia il recupero è stato rapido e regolare.

Che consiglio daresti alle madri che stanno prendendo in considerazione l'addominoplastica?

Io darei almeno tre consigli a chi si deve operare. Sicuramente il più importante è la scelta del chirurgo che deve essere specializzato in questa specifica procedura. Io ho fatto questa scelta leggendo molte recensioni su Internet e facendo più consulti con diversi medici fino a quando non ho trovato quello giusto per me. Consiglierei poi a tutte le donne che hanno già subito un’addominoplastica, di prestare particolare attenzione alle cure post operatorie, indossando indumenti compressivi almeno per il periodo raccomandato dal vostro medico ma anche oltre per ottenere i migliori risultati. Io ho anche acquistato un gel cicatrizzante al silicone, un investimento di cui non mi pento perché le mie cicatrici sono guarite magnificamente.