Chiamaci!
Siamo qui per aiutarti
  +39 345 451 9018
Lun dalle 08.30 – alle 18.00
Mar – Gio dalle 08.30 – alle 17.00
Ven dalle 08.30 – alle 16.00
Chiamaci!
Siamo qui per aiutarti
  +39 345 451 9018 Lun dalle 08.30 – alle 18.00
Mar – Gio dalle 08.30 – alle 17.00
Ven dalle 08.30 – alle 16.00

Liposcultura ad Alta Definizione - Domande e risposte



Abbiamo intervistato il Dott. Arnaldo Paganelli specializzato in chirurgia estetica del viso, del seno e del corpo per parlare di Liposcultura ad Alta Definizione.

Che cos’è la liposcultura ad alta definizione?

La liposcultura ad alta definizione è una tecnica avanzata della classica liposcultura. Si chiama ad “alta definizione” perché mette in evidenza la forma dei muscoli e delle strutture anatomiche sottostanti. Questo tipo di liposuzione si accompagna quasi sempre ad un lipofilling che può essere eseguito su glutei, seno e viso.

La tecnica della liposcultura ad alta definizione può essere utilizzata sia su pazienti in sovrappeso che su pazienti con una massa corporea normale. Serve ad eliminare piccoli e grandi accumuli di grasso e ad esaltare la definizione delle zone trattate, permettendo di ottenere un rimodellamento permanente del corpo.

Quali sono i vantaggi di questa procedura rispetto ad una liposuzione classica?

I vantaggi sono notevoli ed il risultato è superiore perché la liposcultura ad alta definizione è molto più precisa della classica liposuzione. Il risultato è sempre valutato nel suo insieme ed è per questo motivo che io preferisco sempre associare alla liposuzione un lipofilling per rendere il risultato finale più armonioso.

“Io ritengo che per avere un risultato ottimale occorra valutare il rapporto delle proporzioni.”

Inoltre, per la liposcultura ad alta definizione viene utilizzata la Vibrolipo Microaire, che permette di eseguire la liposcultura in tutte le zone del corpo, anche quelle più difficili, come braccia, ginocchia, polpacci e caviglie e rende più preciso il lavoro del chirurgo.

È vero che la liposcultura come la liposuzione è pericolosa ed invasiva?

La liposcultura è un intervento estremamente sicuro se eseguito in condizioni adeguate. Deve essere effettuata in anestesia generale, da mani esperte e qualificate, in una clinica con un’assistenza idonea ed il paziente deve essere monitorato costantemente.

L’invasività dell’intervento dipende sempre da diversi fattori, io lavoro sempre in assoluta sicurezza per evitare problemi anche nel post-operatorio. Una liposcultura per essere sicura non può essere effettuata solo in anestesia locale, a meno che non sia molto piccola. Nella fase preoperatoria bisogna fare sempre un’accurata analisi dello stato di salute del paziente e se necessario prescrivere una cura preoperatoria.

Qual è il volume massimo di grasso che può essere prelevato per rimanere nei termini di un intervento sicuro?

Il volume è molto variabile e dipende dallo stato di salute del paziente e dalla preparazione preoperatoria. Classicamente nell’uomo è possibile aspirarne una maggiore quantità, mentre la donna va valutata più attentamente per via del minor livello di emoglobina e come detto, preparata in maniera adeguata. Comunque, in tutti i pazienti è fondamentale un'adeguata infiltrazione, infatti una buona tecnica tumescente è fondamentale per minimizzare i rischi.

Quante zone del corpo possono essere trattare durante lo stesso intervento?

Io raccomando di effettuare, quando è possibile, un solo intervento perché modellando più zone del corpo si ottiene un risultato più armonioso. È molto importante il rapporto di misure tra girovita e fianchi e per questo il risultato migliora moltissimo abbinando alla liposcultura anche il lipofilling. Nei pazienti in sovrappeso potrebbe essere necessario effettuare un secondo intervento a distanza di tempo per rimanere entro i limiti di sicurezza.

Il risultato del lipofilling al seno e ai glutei è permanente?

Il risultato del lipofilling è sempre permanente. Il grasso trasferito deve attecchire per sopravvivere e mediamente l’indice di attecchimento va dal 40% al 50%. Per quanto riguarda il seno si possono ottenere ottimi risultati ripetendo l’intervento 3-4 volte per arrivare ad avere un discreto aumento definitivo.

Il lipofilling abbellisce il seno, lo rende più morbido, dona turgore e può posticipare interventi più invasivi come la mastopessi, permettendo di inserire protesi più piccole, lasciando il seno più leggero per non compromettere i tessuti. Anche i seni tuberosi possono essere trattati con il lipofilling evitando interventi invasivi. Il lipofilling può essere abbinato anche all’inserimento di protesi con la cosiddetta “tecnica ibrida”.

Per quanto riguarda i glutei, il lipofilling permette di sollevarli, rimodellarli e di renderli più armoniosi con il resto del corpo, per donare alla donna quella naturale alternanza di concavità e convessità tipica di un corpo ben proporzionato. Questa tecnica è ad oggi molto sicura, viene effettuata con cannule sottili e dona ai glutei un aspetto naturale e morbido, in maniera duratura, infatti non è necessario, nella maggior parte dei casi, ripetere l’intervento. Essa è di gran lunga preferibile all’inserimento di protesi, che nei glutei hanno un alto rischio di complicanze e una durata limitata.

La liposcultura ed il lipofilling lasciano cicatrici visibili?

Le cicatrici sono minime, dai 3 ai 5 mm. Il silicone è la terapia migliore per evitare ipertrofie, io consiglio di usare un gel di silicone medicale come LIPOELASTIC gel in modo che le cicatrici possano guarire davvero velocemente.

Il post-operatorio è difficile e doloroso?

Il post-operatorio, se gestito correttamente, non è difficile da affrontare. La compressione è molto importante e per questo io faccio indossare a tutti i miei pazienti una guaina compressiva ed il cuscinetto Kpad per evitare lividi ed ematomi, accelerare la guarigione eliminando il gonfiore. Con la tecnica ad alta definizione è molto importante eliminare il gonfiore rapidamente. Il gonfiore trascurato si trasforma in fibrosi e minimizza l’effetto dell’alta definizione.

Dopo la liposcultura avrò molti ematomi?

Lividi ed ematomi si riassorbono rapidamente e scompaiono usando gli indumenti compressivi: “nella liposcultura ad alta definizione la compressione è fondamentale!”

Consiglio di indossare costantemente la guaina per almeno due settimane 24 ore su 24. Dopo circa 14 gg si possono utilizzare anche guaine con un tessuto più leggero come quelle realizzate da LIPOELASTIC nello speciale materiale unique. L’ideale sarebbe mantenere la compressione per 4-6 settimane dopo l’intervento e per un lungo periodo durante lo sport.

Il Consiglio del Dott. Arnaldo Paganelli: Il cuscinetto Kpad è fondamentale! Le mie pazienti usano i cuscinetti Kpad per avere una compressione a 360°. Il cuscinetto rivestito in cotone è lavabile separatamente dalla guaina, è confortevole ed abbinato ad una guaina compressiva vi farà ottenere un risultato da favola!  


Ti piace questa risposta?
Condividila con i tuoi amici

Prodotto elencato nella risposta:

KPad
KPad
Surgeons
beige
nero

Cuscinetto - ergonomico in schiuma da inserire sotto la guaina per aumentare la compressione ed evitare pieghe della pelle 

Disponibile
25,00 20,49 € senza IVA
LIPOELASTIC gel

Gel in silicone medicale - per la cura ed il trattamento delle cicatrici dopo tutti gli interventi chirurgici

Disponibile
19,99 16,39 € senza IVA
Contact us
IL TEAM LIPOELASTIC
Siamo qui per aiutarti
Tel: +39 345 451 9018

Lunedì: 8.30 – 18.00
Martedì: 8.30 – 17.00
Mercoledì: 8.30 – 17.00
Giovedì: 8.30 – 17.00
Venerdì: 8.30 – 16.00

Fai una domanda

Váš email byl úspěšně přihlášen

Váš email už existuje

Při komunikaci nastala chyba, zkuste prosím přihlášení později

Váš email nebyl zadán korektně

'Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza online. Continuando a navigare su questo sito, confermi di averli accettati.
Fatto!